Una scatola per Bea

Lettera di nonna Giuly

Ho trovato finalmente la scatola per raccogliere le cose che ho conservato per te, cara Bea.  E’ una bellissima scatola rosa, con simpatici coniglietti vestiti che la rallegrano…ti piacerà!

E’ anche il giorno giusto per scriverti. Nevica come raramente capita a Milano e c’è un’atmosfera da fiaba. Noi siamo lontane, come sempre… per questo voglio starti vicina come posso, per esserci nella tua vita! Voglio che tu senta che sono solo le nostre case ad essere lontane!

Sei così piccola, non hai ancora 2 anni… al telefono mi farfugli parole incomprensibili e mi mandi baci quando ci vediamo con la webcam, so che mi riconosci, ma ho sempre paura che tu possa non ricordarti di me.

Per prima cosa metterò nella scatola il quotidiano di quando sei nata, che ho tenuto a ricordo di un giorno speciale, l’inizio del tuo lunghissimo viaggio! C’è anche il tappo dello spumante che 30 giorni prima del tuo arrivo avevo bevuto per brindare al 2007, ed in quei sorsi provavo già tutta l’emozione per l’annuncio della tua nascita, da lì a pochi giorni. Profuma ancora di dolce, speriamo si conservi fino a quando lo respirerai tu! Ci metterò la prima foto fatta insieme. Tu hai 11 giorni, ed io sono completamente assorbita da te… sentivo che senza di me non saresti esistita neppure tu, e questo ha dato ancora più valore alla mia vita. Si vede che sono una nonna innamorata! Troverai anche le foto dei tuoi compleanni, dell’unico già passato e di quelli futuri… sarò sempre da te per questa ricorrenza, perchè mi piace che tu veda come cresceremo e cambieremo insieme: tu sarai sempre più bella, io lo sarò sempre un po’ meno, ma saremo sempre abbracciate!

Ad un mercatino ho trovato una pergamena che parla del tuo nome, è curiosa e l’ho comprata per te. Sai, Beatrice era anche il nome della tua trisnonna. Io ricordo così poco dei miei nonni, per questo, se fosse possibile, mi piacerebbe poter scaricare tutta la mia vita nel computer, come si fa con le foto, e te la passerei da guardare nei giorni di pioggia, come un film. Nella scatola troverai anche il giornale delle elezioni di Obama a Presidente, perchè ne parlerete a scuola.. sicuramente sarà un po’ ingiallito quando lo aprirai!

Mamma mia Bea, non hai idea della neve che scende mentre ti scrivo…già, ma tu ancora non la conosci! Vado a fare qualche foto, così vedrai com’era il mondo oggi…gonfio di bianco, di pulito, di silenzio, ma il freddo l’ho chiuso fuori dalla finestra!

Quando aprirai la scatola, non ci sarà solo quello che vedrai… Io ci metterò tante cose, ma le più dovrai cercarle, e nel tempo le troverai, ne sono sicura. Ti ho messo il profumo di ogni fiore, del miele, del rosmarino e della menta fresca, quello della legna che brucia nei camini, il calore della sabbia fra le dita, l’emozione di un tramonto ed il brivido di un temporale… Ho rinchiuso tanti sorrisi, che non dovrai risparmiarti…non dimenticarti mai di regalarne uno, e vedrai, non finiranno lo stesso. Ho messo tanti abbracci, per stringere i tuoi genitori anche senza una ragione, solo perchè ti amano, e saranno sempre la tua certezza. Ci sono anche le ali di una farfalla, per volare nelle fantasie che più ti piacciono anche nei momenti un pò difficili…ci sarà sempre un pensiero bello da raggiungere. Beatrice…ti metto anche le sfumature, ma non dei colori, quelle sono facili da vedere! Le mie sono quelle di uno sguardo, di un gesto, di una parola…ti aiuteranno a capire di più gli altri, a farti capire meglio, a cogliere le differenze!

Non è un po’ come una caccia al tesoro?

Negli anni aggiungerò sempre qualcosa, e ti domanderai come farà a starci tutto. Ci starà, ci starà…c’è sempre spazio per l’amore e le emozioni! Ti sto preparando un grosso lavoro. Quando crederai di trovare una delle cose che non puoi toccare, chiudila subito nella scatola…e diventerà tua!

Poi un giorno, come per magia, ti accorgerai che tutte le cose trovate faranno parte di te, e sentirai che la scatola ed il tuo cuore saranno la stessa cosa! Rimarranno i giornali, il tappo, la pergamena, le foto e le piccole cose materiali, ma scoprirai che saranno le cose invisibili che ti avranno resa più ricca!

Cara Bea, io sono il tuo prima e tu sei il mio dopo…siamo il prolungamento una dell’altra! Questa scatola l’apriremo insieme, fra qualche anno, ma se non fosse possibile questo dono un po’ ti parlerà di me, e ti basterà pensarmi per liberarmi del tempo che non avrò più e farmi rivivere nel tuo futuro. Sono così contenta che tu sia femmina…vedrai che chiacchierate ci faremo fra poco, saremo due zabette! Alcune cose non le capirai subito, e dovrai aspettare di saper leggere oltre le parole, ma arriverà quel momento! Anche questa lettera dovrà aspettarti…

Fra qualche giorno verrò da te. La strada che percorro in pullman, dopo l’aereo, è sempre colorata, a seconda delle stagioni, di arance, di mandorli in fiore, o di rossi fichi d’india maturi. Questa volta troverò le arance.

nonna Giuly

3 pensieri su “Una scatola per Bea

  1. Mi hai toccata nel profondo del cuore. Ti imiterò, completando un progetto che il mio papà aveva cominciato per il mio primo figlio. Allora rimase solo una bella lettera, forse io riuscirò a fare una scatolina. Grazie

  2. che dire? Da nonna innamorata non posso che sentire un brivido intenso lungo la schiena. Sì, si provano proprio le sensazioni dell’innamoramento, specialmente quando i frugoletti tornano a casa dopo un periodo (sempre troppo breve!) con noi. Senti lo stomaco vuoto e piangente ma, fortunatamente, passa e lascia spazio a nuovi progetti. Grazie Giuly di questa pagina di autentica poesia. La tua Magic Box sarà un dono super speciale per Bea e i suoi genitori ed è ora un progetto di vita e di amore che ti riempie il cuore e che riesce a trasmettere positività a chi ti sta intorno, anche virtualmente. Buon Sabato a te e a tutte/i!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *